Titolo

Vorrei solo fosse falso (il contenuto della notizia)

1 commento (espandi tutti)

Per quanto riguarda la selezione, una cosa che forse non sempre viene ricordata è che le facoltà e i dipartimenti quando indicono un posto da ricercatore hanno in mente un certo profilo che serve per la ricerca e per la didattica, profilo che naturalmente corrisponde ad una persona che è stata formata e che lavora nel modo richiesto. Immagino che molti obietteranno che spesso i posti vengono messi a bando per sistemare qualcuno, ma questa non è la mia esperienza (nella mia disciplina e nel contesto in cui lavoro). In altri termini, spesso vengono formati dei ricercatori che dopo un percorso più o meno lungo vengono stabilizzati perchè sono pienamente integrati in quel contesto accademico.

Questo si chiama "inbreeding". I dipartimenti piu' prestigiosi lo evitano come la peste; oltretutto pare faccia male (l'unico riferimento che ho trovato in 2 minuti e' questo; sono sicuro che altri lettori potranno dare forza a queste mie argomentazioni). Sicuramente e' indice di scarso dinamismo. In ogni caso: non mi piace.