Titolo

Vorrei solo fosse falso (il contenuto della notizia)

1 commento (espandi tutti)

Curioso il fatto che la commissione abbia perso il tempo per valutare i
titoli di tutti e 6 i candidati iniziali senza essere sicuri che questi
avrebbero anche completato le prove obbligatorie.

Credo che se i candidati non mandano una raccomandata per ritirarsi, i commissari siano obbligati ad esaminarne i titoli (lo dovrebbero fare prima dele prove scritte, per cui non sanno chi effettivamente si presentera').

La vincitrice ha scritto pure tre libri su argomenti che riguardano la bioetica. Formalmente non mi pare ci sia da sollevare grosse obiezioni.

Se poi i libri erano o meno validi o se la concorrente aveva meriti scientifici nel campo, questo non lo posso certo dire. Ma anche la mia impressione e' che il giornalista abbia sollevato il caso fornendo motivazioni molto labili.

ps. mi stupisce che l'obiezione che si solleva sia la mancanza di una laurea in medicina: NfA non era un posto in cui si sosteneva l'abolizione del valore legale del titolo di studio?