Titolo

I valori di borsa di alcune società italiane

2 commenti (espandi tutti)

In effetti non é che ora i prezzi siano "assurdamente bassi", casomai prima erano "assurdamente alti", come é tipico delle bolle speculative.

Capisco che si tratta di una domanda impertinente, ma se i prezzi sono ora più o meno "corretti" ha senso oggi investire "da buon padre di famiglia"?

Diciamo "corretti" sulla base delle aspettative attuali, soprattutto quelle macroeconomiche. E se la crisi si aggrava? Un buon padre di famiglia dovrebbe considerare che gli investimenti azionari sono per loro natura rischiosi, e che comunque le uova è sempre bene distribuirle in più ceste.