Titolo

Horror Economics (I)

2 commenti (espandi tutti)

Franco Debenedetti in un articolo su "il sole 24 ore" di oggi riporta delle considerazioni fatte anche da Michele Boldrin...... Lassù forse qualcuno ci legge

"In tempi difficili tengono banco i pessimisti. L'arcipessimista Nouriel Roubini, della NYU, quello che nel 2006 aveva previsto la nostra uscita dall'euro in cinque anni, è autore di uno scenario, ripreso anche con grande evidenza, in cui si succedono 12 eventi che, propagandosi dalla finanza all'economia, conducono a un "meltdown" catastrofico. Facendo delle liste, si incolonnano i fenomeni in modo sequenziale, e non si colgono i rapporti strutturali che ne determinano il concatenamento. Le probabilità che si verifichino 12 eventi (non correlati) è data dal prodotto delle probabilità di ogni singolo evento: per quanto elevata la probabilità di ciascuno, quella complessiva diventa molto bassa" 

http://www.senato.it/notizie/RassUffStampa/080305/hctar.tif

 

Franco Debenedetti in un articolo su "il sole 24 ore" di oggi riporta
delle considerazioni fatte anche da Michele Boldrin...... Lassù forse
qualcuno ci legge

...

http://www.senato.it/notizie/RassUffStampa/080305/hctar.tif

Il fratello Carlo sembra pensarla diversamente:

"Questa è una crisi destinata a durare. La mossa inusuale della Fed,
quando sarà stata digerita dai mercati nel suo significato reale,
rischia di confermare un senso di affanno."

...

"In realtà nessuno sa quando toccheremo il fondo del barile. Di certo la
caduta del mercato immobiliare americano non è un fenomeno che si
esaurisce in un trimestre. C'è il rischio che quanto abbiamo visto
finora sia solo un inizio."

...

"E' vulnerabile l'intero settore dei finanziamenti al consumo,
cominciando dalle carte di credito. Negli Stati Uniti spesso i
consumatori possiedono più di una carta di credito e le utilizzano fino
al massimo scoperto consentito. Alcune banche che emettono carte di
credito cominciano a segnalare insolvenze dei clienti fino al 30%."

Che qualcuno quaggiù mi legga nel pensiero?

;)

 

http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/economia/borse-calo-1/crisi-precedenti/crisi-precedenti.html