Titolo

Economisti: che Style!

6 commenti (espandi tutti)

Romiti? Cesare Romiti? Non ha la sua ditta qualcosa a che fare con il problema dell'immondizia della Campania? O mi sbaglio?

Dicci, dicci, dicci sandroft, che io almeno questa non la conosceva. Il nostro grande imprenditore, super manager, capitalista doc, in quale altro pastrocchio sussidiatosenonpeggio sta facendo i soldi ora?

Non leggete i giornali italiani? Il grande pastrocchio dell'immondizia parte da un enorme appalto per la costruzione degli inceneritori moderni (detti pudicamente termovalorizzatori) vinto dalla ditta della famiglia Romiti sulla base di ribassi che non tenevano conto delle obiettive condizioni su cui bisognava lavorare (mi sembra in termini di raccolta differenziata). Ma ci sarà pur qualcuno in grado di soddisfare meglio la vostra curiosità.

Sono IMPRESSIONATO! Questo non è un blog di sderenati, ma un centro studi! Ho posto la richiesta alle 23:04 di una domenica sera, e meno di 40 minuti dopo la documentazione era on line!

Interessante questo capitalismo di stato italiano. Come apprendiamo dalle notizie che Wikipedia ci offre sul padre

Dopo l'uscita dalla Fiat fonda la società finanziaria Gemina che controlla Rcs, di cui è presidente dal 1998 al 2004 e la società di costruzioni e ingegneria Impregilo, ne manterrà il controllo sino all'anno 2005 e la presidenza sino al 2006. [...] Nel 2007 avviene l'uscita della famiglia Romiti dall'azionariato di Impregilo.

Solite storielle d'imprenditoria di stato, inefficienza e corruzione sostenute dalle tasse degli altri.

Intanto, il PD candida Massimo Calearo al parlamento, e nessuno si preoccupa che questa scelta possa generare, in un prossimo futuro, rilevanti conflitti d'interesse viste le attività imprenditoriali in cui il soggetto in questione è impegnato. Vediamo se, almeno, si dimette da Federmeccanica. Dopo il figlio del finanziere di fiducia di D'Alema, ora va in lista il presidente di un sindacato di imprenditori. È il nuovo che avanza.

Non so se avete una vaga idea del vespaio che sta suscitando la candidatura di Calearo all'interno del sistema delle piccole imprese di Confindustria, sebbene nessuno che non sia vissuto su Marte negli ultimi anni si possa stupire.

I commenti sono, a dir poco, roventi e sferzanti gli apprezzamenti per il personaggio: il più tenero approva la decisione perché ..... così non sarà mai vicepresidente della Marcegaglia e si dovrà dimettere da Federmeccanica ...