Titolo

Ahi serva Italia

3 commenti (espandi tutti)

2) Guarda che non penso il contrario, e non mi pare nemmeno di aver dato l'impressione di pensarlo: il Pdl e' un cartello elettorale. Dico che su questioni di riforme costituzionali il Pdl e' abbastanza omogeneo in quanto a posizioni, visto che erano riusciti comuqnue a mettere su una riforma costituzionale che con tutti i suoi difetti andava nella direzione giusta. Lo stesso direi per il PD: sulle riforme istituzionali hanno una certa convergenza, mentre per esempio credo ci siano molte divergenze (come nel Pdl) sull'economia. 

Credo che sia molto verosimile ipotizzare che si ripartira' dalla riforma costituzionale del centrodestra bocciata dal referendum (ah che errore, molte cose sarebbero state diverse in questa legislatura) e la si migliorera', c'erano vari punti dolenti su corte costituzionale e altre cose che non ricordo.

 Per quanto riguarda le alleanze: guarda che anche il PD sta cercando di imbarcare i rimasugli della coalizione del 2006 (tipo Di Pietro). Io sono piu propenso a credere che Storace alla fine non stara' con il PDL (proprio per quello che dici tu: succhia la linfa a Fini), mentre Casini tornera' mogio mogio all'ovile. 

La riforma costituzionale della CDL era stata fatta escludendo completamente l'opposizione. Il motivo era ovvio: una parte serviva ad accontentare la Lega, un'altra AN, un'altra l'UDC ed un'altra ancora FI.  Per questo non e' credibile l'idea di una crande coalizione tra la CDL ed il PD. Qualsiasi proposta del PD spaccherebbe la CDL, esattamente come e' successo all'Unione in questa legislatura quando Veltroni ha iniziato a dialogare con FI (non con Fini ne' con UDC e/o Lega). 

Dubito fortemente che PD o PdL siano propensi a fare riforme: la maggior governabilità si accompagnerebbe a maggior accountability.Farsi i fatti propri e strillare che non ti lasciano lavorare è molto più comodo che prendersi responsabilità. 

Si parla di riforme perchè noi (e la lega, per statuto) le chiediamo,ma è per lo più fumo negli occhi.