Titolo

Renato Soru for President

13 commenti (espandi tutti)

Aggiungo alcune notizie su Soru rispetto a quelle che riporta Rabbi

La genilità di Soru è quella di avere creato Tiscali poco prima che ci fosse il boom di information technology. Grauso (altro noto imprenditore regionale) aveva fatto la stessa cosa pochi anni prima con Italia on Line ma anticipo' di troppo i tempi e gli andò male. Soru è diventato ricco cosi: l'azione Tiscali valeva 71.30 euro il 27 ottobre 1999 quando entrò in borsa. E' salita fino a 1058 euro il 13 marzo 2000. Il 25 aprile 2000 ogni azione valeva 50 euro. Da allora c'è stato una costante riduzione. La valutazione attuale è di 2.32 euro. Non è difficile immaginare come ha fatto i soldi, ha venduto gran parte delle azioni durante il picco. Per quanto ne so, ma non ho dati, Tiscali non ha mai fatto utili.

Il programma master and back, di cui stanno usufruendo tantissimi studenti sardi è stata un idea dell'assessore Francesco Pigliaru che Soru ha cacciato poco dopo obbligandolo a dimettersi. Ovviamente Soru, da grande economista, ha preso la programmazione economica.

A chi gli chiede perchè istituire una tassa (sul lusso) che costa (in termini di riscossione) più di quanto fa incassare lui risponde che una tassa, se è giusto metterla, la si mette anche se non rende (detto esplicitamente in una intervista TV).

Ma la parte più divertente è come ha risanato il bilancio sardo: ha messo come entrate correnti i trasferimenti dovuti dallo stato verso la regione sardegna nel... 2013-2014-2015. Ossia ha tappato un buco da 1,5 miliardi di euro con entrate future. Facile no? Non contento sta ripetendo il giochino quest'anno con le entrate 2010-2011-2012. Questa è la politica economica di Soru. Non capisco perchè non la usi anche il governo nazionale...

Con tutto il rispetto GianLuca, in confronto a Soru, Tremonti pareva Samuelson e Padoa-Schioppa pare Lucas e Prescott messi insieme. 

Grazie delle informazioni, Alessio. Come ho notato nel post, so veramente poco del personaggio. La mia intenzione era di iniziare un dibattito.

Un paio di noticine: 1) nell'ultimo me se ho giocato con dati di executive compensation. Tutti i fondatori di imprese dotcom o IT, ITC, hanno venduto come matti nel 2000. A questo proposito, non mi sento di attribuire loro nessuna colpa. Le vendite erano comunicate alla Security & Exchange Commission puntualmente 2) quella di appaiare il nome del commercialista demente di Sondrio a Samuelson, non te la perdono. Sara' usata contro di te a vita :-)

Gianluca, non faccio nessuna colpa a Soru di essere diventato ricco in questa maniera, volevo solo sottolineare il fatto che questo non lo rende un genio della finanza ne tantomeno dell'economia.

Per quanto riguarda Tremonti (che tra l'altro non scrive più in questo blog? :-) ) la battuta era rubata a qualcun'altro che la scrisse un po' di tempo fa qui su noise: TPS=Tremonti pareva Samuelson..... ;-)

Soru è diventato ricco cosi: l'azione Tiscali valeva 71.30 euro il 27
ottobre 1999 quando entrò in borsa. E' salita fino a 1058 euro il 13
marzo 2000. Il 25 aprile 2000 ogni azione valeva 50 euro. Da allora c'è
stato una costante riduzione. La valutazione attuale è di 2.32 euro.
Non è difficile immaginare come ha fatto i soldi, ha venduto gran parte
delle azioni durante il picco. Per quanto ne so, ma non ho dati,
Tiscali non ha mai fatto utili.

Ma insomma qual e' il modo per diventare ricchi che vi piace? Quello che descrivi, se e' cosi' facile, fallo te, ah!, ma dimenticavo, tu non lo fai perche' diventare ricco ti fa schifo. Gia', gia' gia'...

 

Tremonti pareva Samuelson e Padoa-Schioppa pare Lucas e Prescott messi insieme.

I paragoni sono troppi irriverenti. Nel mio personalissimo mkt: 1 Tremonti = 3 Samuelson. Chi ti fa quello che ha fatto Tremonti (ma mettiamoci pure Reagan e Thatcher), dimostra che Samuelson Lucas e Prescott servono a poco.

Oddio, qui mi stupisci... che avrà mai fatto Tremonti per i posteri????

Beh gia' il fatto che tu non mi chieda di Thatcher e Reagan mi consola. Tremonti ha creato quel po' po' di avanzo primario che sappiamo senza usare nessuno strumento di Lucas, Prescott e compagnia bella. Anzi stando a tutti gli economosti che sentivo parlare allora avrebbe creato un buco, era un ragioniere ignorante etc. etc..

Un po' come la Reaganomics (in piccolo) che tutti dileggiavano eppoi hanno dovuto in fretta e furia riscrivere un po' di libri e seppellirne altri, perche' nel frattempo gli intellettuali de noantri si erano accorti che il mondo stava cambiando, per cui se volevano continuare a mangiare dovevano impalare un nuovo dio, il dio mercato...ah, gli intellettuali!

Al massimo l'azione Tiscali è arrivata a poco più di 114. Quotata intorno ai 7 euro.

I dati sulle azioni Tiscali sono stati presi dal sito Tiscali, li ho usati per un progetto su processi esplosivi in time series due anni fa. La quotazione che ho trovato nel sito adesso parte solo dal 2004 (al 5 aprile 2004 era un po' più alta di 5 euro). A meno che loro stessi non mentano, i dati che erano sul sito sono quelli che ho riportato più in alto. La quotazione attuale, sempre sito Tiscali è 2.32. L'indirizzo è questo

http://investors.tiscali.com/tiscali/ShareInformation/shareprice.jsp?cat=5⊂=45〈=

Ho trovato anche la serie storica. Sta qui

http://ir1.euroinvestor.com/asp/ir/QuoteLookUpRes.aspx

Confermo che il 13-03-2000 valeva 1,058.02 euro e il 22-06-2007 2.33 euro.

     

 

Il sito ufficiale della borsa italiana riporta i miei dati.

Bah, ti mando una mail e vediamo di chiarire questo mistero senza disturbare le discussione

Stefano ha ragione. Il 25 Aprile 2000 vi e' stato un frazionamento azionario (1 a 10).

Una curiosita': hai usato i dati senza considerare lo split?

Poiche', almeno nel mio calendario, il 25 Aprile 2000 e' successivo al 13 Marzo 2000, il dato che riporti non contraddice quando Alessio sostiene. Quindi, o il file che lui ha scaricato ha le quotazioni sbagliate o la sua affermazione tiene.

Lo split implica invece che, in termini di "azioni originali", in data 22-6-2007 Tiscali varrebbe 23.3 euro, ossia meno d'un terzo del valore "iniziale".

 

Anche nel mio calendario il 25 aprile (2000) e' successivo al 13 Marzo (2000). Stefano riporta le quotazioni delle "nuove" azioni. Alessio riporta le quotazioni delle "vecchie" fino ad Aprile 2000 e delle "nuove" dopo. Dire come tu fai che l'azione Tiscali vale 23 euro oggi e ne valeva 70 al collocamento e' corretto.  Dire che valeva 1000 euro nel marzo 2000 e 2,3 oggi no! 

 

 

Francesco ha ragione, non ho considerato lo split, ho preso la serie storica che da la quotazione giornaliera dell'azione cosi come appare nel sito Tiscali.

Ciò non cambia l'argomentazione: che Soru abbia guadagnato 10 o 100 o 1000 vendendo durante il picco non è molto rilevante dal mio punto di vista. Se basta aver venduto azioni e aver fatto i soldi per fare il presidente della regione o del consiglio allora abiamo un sacco di ottimi candidati in italia...