Titolo

Un volgare despota medievale

1 commento (espandi tutti)

 

Be', anch'io detesto D'Alema, ma per la sua incapacità unita ad una notevole supponenza, non perché si ispira a Lenin (personaggio, qualunque cosa si possa pensarne, di ben altro talento). Anche a destra ci sono dei D'Alema, ma sono più bravi a non farsi scoprire.

D'Alema è incapace anche perché si fa beccare, si fa scoprire, non è simpatico, crede di essere migliore. Ma non è un uomo del medioevo: personaggi così potevano uscire soltanto dalle fonderie di classe dirigente comuniste italiane degli anni '70.

Detesto D'Alema perché è il principale responsabile dell'avvento al governo di Berlusconi - lui sì, espressione della parte medioevale della società italiana. Sono responsabilità politiche e storiche enormi, le cui conseguenze peseranno per decenni sui destini del Paese. E di cui c'è il rischio che i libri di storia non parlino affatto.

Del resto, Berlusconi e D'Alema rappresentano bene l'Italia. Tenetevela.