Titolo

La spazzatura cresce ...

2 commenti (espandi tutti)

prego,

Sara anche una convenzione contabile, ma è il metodo utilizzato da Istat e da tutti gli istituti per calcolare PIL e crescita 

tu/voi in sostanza guardate la crescita tendenziale (Q4 2006/Q42005 o QI2007/QI2006). Beh se guardi questi valori la crescita c'è eccome. è pari, rispettivamente a 2.8% e 2.3%....rimane comunque in piedi la mia osservazione....l'italia a 1.2% nel 2007 è molto molto improbabile...

  

Come vuoi tu: visto che di scommessa si tratta, nessuno e' certo di nulla. Aspettiamo marzo del 2008, e quando arrivano i dati controlliamo se (Q4 2007) = (1.012)(Q4 2006) o meno. Tralascio umorismi sulla rilevanza e l'adeguatezza dei metodi di calcolo adottati dall'ISTAT ai fini della discussione da me sollevata. Se leggevi con attenzione quanto da me scritto questa diatriba, inutile, si sarebbe evitata. Parlo esplicitamente di "fine anno" e di "tendenziale".

Sull'esistenza della crescit(in)a avvenuta durante il 2006, nessuno discute. Che il "merito" della stessa sia attribuibile alle azioni di politica economica del signor Prodi ed associati potremmo divertirci a discutere, se proprio insisti. Spero pero' tu abbia meglio da fare.

Anche sulla spesa sembri non capire, ma le spiegazioni aggiunte dagli altri partecipanti alla discussione mi sembrano piu' che sufficienti.

Ad ogni buon conto, come difesa d'ufficio di questo governicchio il tutto mi sembra alquanto debole. Le decisioni di spesa che hanno preso sono sotto gli occhi di tutti, come quelle che stanno prendendo. Le decisioni di tagliare le spese non sono sotto gli occhi d'alcuno, perche' non esistono. Le varie leggi e leggine di stile sovietico sono anch'esse sotto gli occhi di tutti, come quella che citavo. Le varie leggi e leggine di stile liberale e liberalizzatore non sono sotto gli occhi d'alcuno, perche' non esistono. Con il senno di poi: i decreti Bersani erano delle pagliacciate. 

E la spazzatura, a Napoli come nel resto del paese, s'accumula inarrestabile ...