Titolo

Propaganda pentastellata: come ti asfalto un video sovranista sul debito

4 commenti (espandi tutti)

mi era parso di capire da un commento sotto un recente articolo , che il giappone abbia tassi di interesse bassi ( anche ) a causa del fatto che il debito e' posseduto dai giapponesi stessi ... oggi mi pare di capire che il fatto che gli stranieri detengano il debito non contribuisca ad alzare i tassi di interesse ... dove ho capito male?

Ottima osservazione, che spero serva a convincerti del mio punto. Un motivo per cui i giapponesi possono essere disposti ad accettare tassi bassi e' che sono patriottici e  vogliono fare un favore al proprio governo. E' possibile. Durante il Fascismo le italiane donarono la fede nuziale per finanziare la campagna d'Etiopia (altro che tassi bassi, quelli era un regalo!). Resta vero che ci sara' chi e' disposto ad accettare tassi piu' bassi e altri che vogliono tassi un po' piu' alti, per qualsiasi motivo (patriottismo, necessita', avarizia...). Allargare l'offerta all'estero non puo' far male. Se tutti gli stranieri sono esosi, bastera' rivolgersi agli italiani. Se non ci sono abbastanza italiani "altruisti", chiediamo agli stranieri. I tassi aumentano quando chiedi PIU' debito, e quando RESTRINGI la platea di acquirenti (non quando la allarghi) perche' restringendola rischi di escludere una fetta di acquirenti (italiani o stranieri) che sono disposti ad accettare tassi piu' bassi.

Tieni anche presente che il governo giapponese offre il proprio debito anche agli stranieri. Se trova uno straniero disposto ad acquistarlo a tassi piu' bassi del piu' esoso giapponese, e' ben contento di venderlo allo straniero.

Patriottismo

amadeus 10/10/2018 - 17:01

Sicuramente i giapponesi sono patriottici tuttavia io aggiungerei una spiegazione di natura economica:

https://fred.stlouisfed.org/series/EXJPUS

da cui si nota che il cambio tra dollaro e yen si è notevolmente apprezzato, negli ultimi 40 anni, a favore di quest'ultimo. Di conseguenza i giapponesi che nel frattempo avessero acquistato asset all'estero avrebbero subito pesanti perdite una volta riconvertiti nella loro valuta di origine. Quindi la maggior parte di loro ha preferito investire sul mercato domestico. Da notare che dopo il 2010 lo yen si è deprezzato vs. dollaro. Se il trend del cambio si arresta o si inverte e i giapponesi cominceranno ad investire pesantemente all'estero anche la situazione del Giappone potrebbe cambiare.

grazie

pippo 12/10/2018 - 18:49

al professore per la cortese risposta ... con il patriottismo degli italiani si abbasserebbe anche il premio chiesto dagli stranieri ( se ho ben capito almeno ) ... quindi oltre al patriottismo ci sarebbe anche un pizzico di furbizia 

e al musicista per il contributo portato ; a tal riguardo c'e' da dire che i giapponesi investono molto anche nel debito straniero 

infine un piccolo "spunto" sui dubbi circa i meccanismi di prezzamento : https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2010/12/13/il-club-segreto-dei-banchieri-che-domina.html

purtroppo non ho trovato l'articolo orginale del NYT

a quanto pare i sospetti che certi fenomeni non siano assolutamente cristallini e' diffuso anche oltre oceano