Titolo

Letture per il fine settimana 02-06-2017

2 commenti (espandi tutti)

Quello di Ramella mi sembra un ottimo articolo. Effettivamente la scienza ci dice soltanto che il riscaldamento c'è, e che parte o tutto è dovuto all'uomo.

Ma una vera analisi costi/benefici non la può fare uno scienziato del clima, e tanto meno un politico ([divinità a scelta] ne scampi!) ma ci vogliono dei bravi economisti.

L'umanità ha fatto progressi enormi negli ultimi 100 anni, tali da rendere estremamente azzardato bloccare (ma direi più "scommettere") miliardi di [valuta a scelta], che potrebbero essere usati in modi più salutari, per risparmiarci un aumento di temperatura molto minore di quello che avviene quotidianamente dalla mattina alla sera in mezzo mondo, solo per presunti effetti indesiderati che avverranno quando saremo molto meglio attrezzati di oggi per affrontarli.

se ho ben capito

bonghi 10/6/2017 - 08:48

la posizione degli economisti ( o almeno di una parte di essi ) per tutelarci da eventi naturali si puo riassumere nei seguenti 2 punti:

_ favorire la formazione di un mercato assicurativo per l'evento da cui ci si vuole difendere

_ stabilire e far rispettare norme sulla costruzione dei beni immobili di modo che possano reagire positivamente all'evento