Titolo

Il grafico della settimana, 22-03-2017

3 commenti (espandi tutti)

ma...

bonghi 25/3/2017 - 14:44

 mi pare di individuare nei grafici presentati eventi con :

pil crescente                   occupazione crescente

pil crescente                   occupazione decrescente

pil decreescente              occupazione crescente

pil decrescente               occupazione decrescente

di quale relzione di causalita' state parlando?

la mia ipotesi "maccheronica" spiega una correlazione (ovvero due eventi che si muovono insieme) e non una relazione di causalità (un evento causa l'altro): nel primo caso la relazione tra due eventi è ovviamente molto meno forte che nel secondo.

tecnicamente la correlazione si può mettere in evidenza tracciando una retta che minimizza la distanza dei puntini sul grafico da questa retta immaginaria: bisognerebbe avere il tempo di tracciarla questa retta sennò si rischiano di dire stupidaggini come potrei aver detto io, ma l'impressione visiva e che se la tracciassimo questa retta sia parallela all'asse delle ascisse o quasi (tranne il caso della spagna). ciò significherebbe che al crescere o all'aumentare del pil l'occupazione non varia di molto.

da qui a ricavare relazioni di causa-effetto ne passa molto: ad esempio, ciò potrebbe essere dovuto a sistemi di welfare che proteggono contro la disoccupazione (in questo caso sarebbe interessante vedere come si comportano paesi con welfare state meno importante, come gli USA); oppure al fatto che in momenti di recessione le imprese invece di licenziare preferiscano ridurre la capacità produttiva (in questo caso si ridurrebbe il pil ma non l'occupazione, determinando quindi una riduzione della produttività del lavoro); oppure altro ancora a cui non ho pensato.

non la prenda troppo sul serio, era per vedere se qualcuno degli ottimi commentatori qui condivideva l'ipotesi ed aveva qualche spiegazione in merito

forse , se fosse disponibile il dato , sarebbe interessante valutare l'andamento di produzione e occupazione .... cosi' , per avere un'idea dell'andamento della produttivita' 

tuttavia anche col dato del pil si puo fare una letura per l'andamento della produttivita'

ovviamente il dato con la produzione sarebbe interessante in intervalli di tempo grandi e magari relativo alla media europea rispetto a quella non europea