Titolo

Zuckerberg è cosi ricco perché ha studiato latino ... o no?

1 commento (espandi tutti)

e non per polemizzare, sento il bisogno qui di dire una cosa, già detta in passato.
La ragione che si richiama all'educazione al "pensiero logico", la prerogativa di "aprire la mente" qui lautamente perculata, è in effetti quella più spesso portata a favore dello studio delle lingue antiche. Questa ragione non è del tutto campata in aria, ma è facilmente attaccabile. 
Però non è la ragione principale. La ragione principale per me è questa qui.

Il latino è il codice genetico dell’Occidente; se vogliamo, pure il suo sistema immunitario, ovvero [..] la fonte prima del principio di identità

Se la ragione per studiare le lingue antiche fosse che "educano il pensiero" per la loro struttura logica, allora andrebbe bene anche studiare il cinese o il turco. 
Ma non si capisce perché non direttamente la logica formale. 
Non è per questo: è perché forniscono la base dell'auto-coscienza dell'uomo occidentale, rendono possibile il suo sapere-di-sé.
Se mai nella storia c'è stato un momento in cui c'era bisogno di questo, quel momento è ORA.

Riconosco validità anche ad alcuni argomenti contrari, come quelli su cui voi insistete, tuttavia mi pare che in sacrificare una parte di formazione spendibile nel mondo del lavoro e utile ad aumentare la produttività, ad una educazione identitaria che ci renda un poco più consapevoli di quello che siamo, sia divenuto più urgente che mai proprio in questo momento storico.