Titolo

Zuckerberg è cosi ricco perché ha studiato latino ... o no?

2 commenti (espandi tutti)

Credo che il nostro amico Maximus o non conosce la storia di Facebook, oppure non l'ha capita. Facebook vale decine di miliardi di dollari e se uno comprende il perché vale così tanto, allora comprende che non è stata una invenzione del 'Marcus' d'America e dei suoi compagni di università. Facebook ha sì oggi miliardi (due?) di iscritti ma nessuno paga un solo cents per iscriversi e mantenere l'account. Se ognuno versasse anche 1 solo dollaro all'anno, ecco che a fronte di 2 e oltre miliardi di fatturato annuo avrebbe un senso una quotazione così elevata. Ma non è così. E allora da dove deriva la fonte di cosi tanta valutazione? A questo il nostro Marcus non ci ha mai pensato. E non ci ha mai pensato nemmeno un solo studente italiano che abbia frequentato il classico ottenendo i voti più alti sia in latino che in greco. Perché è il mercato che ha fatto la quotazione, che ha stimato la ricchezza di quel prodotto derivante da alcuni algoritmi "ad hoc" (ecco l'utilità del latino!) per trarre informazioni preziose per migliaia di aziende. No, a questo Marcus & C. non ci hanno mai pensato, ci ha pensato il mercato quando gli account sono diventati milioni in giro per il mondo trasformando una copia dei vecchi Face Book universitari su carta in un unico mega Face Book mondiale elettronico dove le persone esprimono i loro "like". A proposito, come si dice "like" in latino?

SI dice...

sine baculo 3/9/2016 - 06:21

SI dice diligo.