Titolo

Zuckerberg è cosi ricco perché ha studiato latino ... o no?

3 commenti (espandi tutti)

Senza dati seri facciamo un pò di pour parler, ma credo che la strenua difesa del classico (e non del solo latino, quella di Gramellini è una boiata) dipenda dal fatto che la maggior parte della elite di questo paese provenga da un percorso di studi del tipo liceo classico-laurea umanistica o in Legge, qui un pò di dati sui parlamentari, ad esempio.

Certo, potrebbero contare anche le relazioni interpersonali, ma, il percorso quello è, qui e qua uno studio dell'inizio del secolo e poi i dati del MIUR di quest'anno (Mi scuso per l'assenza di quo, vedremo se riesco a inserire Paperino). E' evidente che in Italia è in crisi la cultura "scientifica", come evidenziato dal primo paper, per cui il Classico resiste come baluardo di quelli che credono che lì non si fa matematica e scienze, senza sapere che non è più così, matematica e scienze si fanno, e di buon livello pure, personalmente non vedo il problema nella persistenza del greco e latino (materie ostiche a prescindere), quanto nella cultura ascientifica che porta poi la classe dirigente ad autoselezionarsi sulla base del percorso di studi, di appartenenza e mai di competenza.
Il risultato è che commissario alla ricostruzione è nominato un politico, con lauto stipendio a nostro carico, perchè è parte di uno di "loro" e nessuno fa una piega. La domanda sarebbe: ma Errani quali strumenti cognitivi ha per capire la differenza fra un tipo di edificio e un altro ? Boh, però forse declama Virgilio a memoria anche lui

Personalmente neanche io ho nulla contro greco e latino (peraltro non sapevo si studiasse anche in USA, ma lì è una tra le trante cose) le 2 cose che trovo irritanti sono

1) il complesso di superiorità per il quale si ritiene che quelli che vengon da lì abbiano una marcia in più per il fatto che han studiato quelle cose in virtù di una leggendaria apertura mentale che tali studi conferiscono il che non solo non è provato (nè provabile imvho) ma anche probabilmente falso

2) la valenza universale che si vuol dare a queste materie qualificandole come fondamentali chiavi per comprendere il mondo: anche questo, indimostrato, indimostrabile e senza uno straccio di argomento logico a sostegno

Ricordo con gioia la mia conversazione con la tua ragazza a Fiesole e ricordo che avevi detto fosse rimasta delusa che questo topic fosse stato annullato da altri piu' pressanti.

immagino quindi che abbia letto qui o seguito via YouTube direttamente il discorso di Mark Z.  da cui prende spunto questa discussione. 

Sono molto interessata ai commenti degli studenti e sarebbe bello sentirli anche all'interno di nfa 

a Fiesole se non ricordo male tua figlia era l'unica liceale o quella che si notava maggiormente perche' non aveva "paura" di conversare.  C'erano però presenti moltissimi universitari anche di facoltà distanti dall'economia come un giovane veronese iscritto a medicina. Mi piacerebbe sentire la loro opinione su questo thread come su molti altri. Salutami la tua ragazza e chiedile se le va di commentare