Titolo

La drammatica fuga dei cervelli dall'Italia

1 commento (espandi tutti)

vedo che stiamo convergendo. Ovviamente concordo con l'opportunità di favorire la mobilità con investimenti adeguati (magari con un fondo ad hoc che finanzi strutture  di ricerca, distribuito con criteri internazionali competitivi fra le università).

Non capisco la iii).  Se il problema sono i soldi, molto meglio lasciarli ricercatori ed aumentare lo stipendio a quelli bravi con gli incentivi alla produttività.  Col punto unico da me proposto (uno scatto biennale era ca 7% dello stipendio - un triennale circa il 10% e io propongo di quadruplicarlo), la differenza fra un ricercatore anziano con uno o più scatti di merito ed un associato (o ordinario) senza scatti si ridurrebbe sensibilmente o scomparirebbe.  Se disturba il nome di 'ricercatore' chiamamolo professore di terza fascia. Non credo il problema sia il potere - ne hai altrettanto poco da associato che da ricercatore (e molto spesso  anche da ordinario in verità).  L'ope legis è una soluzione pessima perchè deve estendersi a tutti i ricercatori anziani abilitati e moltissimi sono da mediocri a pessimi.