Titolo

Economia e matematica nella lunga durata: il caso dei numeri arabi

10 commenti (espandi tutti)

oltre alla diffusione della matematica pratica, rifiorirono gli studi del diritto romano, dapprima a Bologna e quindi in diverse altre sedi italiane e straniere - soprattutto in Francia. Il diritto romano-comune non soppiantò i diritti locali, ponendosi come un quadro d'insieme, destinato ad operare dove quelli non provvedevano: ma il prestigio dei giureconsulti trovò tanto seguito presso i giudici dall'indurli a ragionare con le categorie di pensiero romane-comuni anche nell'applicazione dei diritti locali. Tutto ciò, insieme con l'inventiva delle curiae mercatorum, contribuì alla certezza giuridica dei traffici ed alla crescita economica dell'Europa.

Le basi della modernità furono costruite nel Basso Medioevo: altro che secoli bui!

Se non fosse stato per il Medioevo non ne saremmo mai usciti, dal Medioevo!

:-D

Si fa per scherzare, eh, professore..

solo vorrei che cogliesse gli elementi di continuità tra epoche che taluno vede in netta opposizione.

In ogni caso, Buone Feste e Buon 2016.

Ho capito

Nasissimo 21/12/2015 - 11:28

E sono pronto a coglierli. Il mio voler sottolineare le distinzioni tra le epoche (in particolare questa, medioevo/modernità) è intenzionalmente diretto a cercare di isolare i tratti distintivi delle strutture mentali moderne; perché credo che metterli bene a fuoco sia impellente, adesso che si profila la possibilità di dover di nuovo combattere per essi. 
Per questo scopo però non è necessario negare che elementi della Modernità affondino le loro radici nel medioevo. Lo si può riconoscere.

Lei qui ci spiega come certe circostanze indussero i giudici "a ragionare con le categorie di pensiero romane-comuni" e questo contribuì alla certezza giuridica, ed alla crescita economica.
Una osservazione che mette la diffusione di cetre categorie di pensiero tra le cause, e sviluppo economico tra le conseguenze, su cui possiamo essere perfettamente d'accordo.

Venerdì sera dopo una buona cena non mi sono trattenuto. E potrebbe accadere di nuovo, ché ogni tanto la battuta mi esce. Sia comprensivo, non me ne voglia. Buone feste e buon 2016 anche a Lei.

trattare la storia di secoli come una partita di calcio? Capisco l'influenza del "punto di vista contemporaneo" nell'analizzare la storia passata, ma sino a questo punto?

Cosa facciamo, la conta delle "cose positive" e di quelle "negative" in mille anni di storia europea e poi vediamo qual'e' la colonna piu' lunga? 

Poco interessante, davvero. Mortificante anzi. Eppoi,  okkio che, in quegli stessi secoli, altre civilta' fiorivano e producevano anch'esse.

Suvvia, suvvia ...  

Scadere nel tifo da stadio in questi temi è facile, ma è proprio ciò che credo si debba evitare.
Che il dibattito sulla Modernità le sia poco intressante, professore, mi sta benissimo; e riconosco che sia un poco fuori luogo su nFA, dato che investe i temi dell'Economia solo marginalmente.
Tuttavia il giudizio "mortificante" mi pare un poco eccessivo, considerato che questo dibattito perdura da cinque secoli (almeno dal Guicciardini) e periodicamente riaffiora nel confronto intellettuale di ogni livello, producendo dispute sempre più accese e vibranti.

Cercando di farla breve, le do la (mia) risposta alla domanda - perché? - che giustamente Lei pone.
Perché il dibattito sulla Modernità è destinato a riaccendersi in quei momenti storici in cui si crede di ravvisarne il declino; ed io credo che la Civiltà Occidentale Moderna stia attraversando, adesso, un profondo periodo di crisi, morale e intellettuale.
E questo avviene proprio mentre si profila all'orizzonte un nemico determinato a combatterla.

Lo scopo di questo confronto dovrebbe essere riconoscersi, per serrare i ranghi in vista della battaglia culturale che dovremo affrontare. Riconoscersi per fare squadra, in modo da non disperdere energie coi bisticci tra la femminista che vede solo la questione femminile, il Palma che riconosce lo "iato" ne la concezione di Persona, Giorgio Arfaras che individua le differenze tra la concezione di Zakat e quella di Diritti di Cittadinanza, e (..forse, la tirò là) l'economista che si concentra sulle forme di governo e amministrazione, o sui livelli di corruzione.
Riconoscendo che tutte queste cose sono manifestazioni di un'unica struttura di pensiero, si sale di livello e così si serrano i ranghi.
Questo (a mio avviso) sarebbe il perché. Poi può darsi benissimo - ed è così senz'altro - che nFA non sia il luogo giusto dove intavolare un simile dibattito, né io ho intenzione di insistere perché lo si faccia.

Auguri di buone feste.

N

Diritto Romano= English Laws (e' legge cio' che decidono i Giudici nelle sentenze, proprio come per gli antichi Romani. Non ci sono centinaia di migliaia di avvocati, ne' milioni di processi pendenti)

Latino oggi: B/A English. Piu' di un miliardo di persone lo parlano/leggono nel Mondo

Indicatori di .....performance: SNCF 32.2 miliardi di euro nel 2013

Treni.taglia highlights (lemma latino) economici . consuntivo 2013

(importi in milioni di euro) Ricavi operativi:  5.497, Costi operativi: (4.112,5) EBITDA .1.385,3 EBIT 431,7 Risultato netto 181,5 La vendiamo domani??? (auto-censura!!!) List of Nobel laureates by country

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_Nobel_laureates_by_country

UK- 118

Italia: 20

Rimane un po' di crassa CRASSA ignoranza, in Italia: c'est le secret de polichinelle. E 'ruderi', creati 2000 anni fa, dai Romani.

Robotica, droni: ho letto degli studi interessanti, tutti redatti in latino...

http://data.worldbank.org/indicator/IC.TAX.TOTL.CP.ZS.

TASSE! ITalide (a downward slope, in the end...). The UK tende al 30 per cento

67.6 67.6 65.6 65.2 64.8  
5.576,7 5.497,8 5.   1.455,8 1.38 288,0 431,7 418,3

1- sia il diritto romano dell'epoca repubblicana sia quello inglese non ignorano le leggi intese come atti normativi emanati dal potere politico (con il tempo, in entrambi i sistemi, lo spazio delle leggi crebbe alquanto;

2 - piuttosto che English Law (non laws) si dovrebbe dire Common Law; English Law comprende, appunto, le leggi nel senso predetto (statutes, bills, acts of Parliament);

3 - il diritto romano-comune è tuttora alla base di buona parte del diritto dei paesi di lingua tedesca (per tacere di quelli "neolatini");

4 - nel secolo XIX i Common Lawyers adottarono, nella trattazione "scientifica" del loro diritto, molte categorie continentali. L'idea che il Common Law sia diritto "creato" dai giudici è impropria: essi sostenevano di "trovare" il diritto - the Law of the Land - attingendo alla coscienza popolare (naturalmente ricostruita dal loro punto di vista). Oggi l'accumulo dei precedenti - regola stare decisis - ha in qualche modo "formalizzato" il diritto giurisprudenziale, irrigidendolo. 

 

Key Features of Common Law or Civil Law Systems http://ppp.worldbank.org/public-private-partnership/legislation-regulati...

Itali.de 'legale' oggi: 

° 'gennarino o' kamikaze' (De Crescenzo, 'cosi' parlo bellavista'). Vita reale: frodi/truffe assicurative, e relativa collusione. Oltre a casi di mala sanità clamorosi.

 

 

° ~250k avvocati (approssimazione per difetto). 20 Regioni, 20 come i milioni di pensionati; quante Regioni hanno i bilanci in rosso, o sono sussidiate dai tempi di Crispi?

° Do not feed the animals, e' scritto nei parchi stranieri. La ragione e' piu' che evidente.

° 9 milioni di processi civili/penali pendenti. Bisogna 'campare' la... famiddja..250k....

Valore aggiunto dei medesimi 250k?

° varie condanne in ambito Comunitario (EU - a qualunque cosa essa serva, oltre a dare soldi di pantalone ad ulteriori burocrati)

Non so quanto sia rimasto di 'diritto romano primigenio' nel CAOS surreale di leggi, leggine, processi, diritto amministrativo, e...20 Regioni....20, il numero errato.

Molto nel diritto delle obbligazioni e dei contratti, qualcosa nel diritto dei beni e in quello delle successioni,pressocché nulla nel diritto di famiglia.

La contrapposizione tra Common Law and Civil Law systems è un vecchio pallino della World Bank che ha fatto imbufalire i Francesi. Ma nell'UE si mira all'armonizzazione di molti aspetti del diritto commerciale, societario, bancario, del mercato finanziario, di alcuni contratti ... qualcuno parla di Common Core degli ordinamenti giuridici europei, qualcuno è contrario, la confusione sotto il cielo è grande.

Certo non sarà risolta dalle Sue reiterate querimonie.