Titolo

Camusso contro Boeri

4 commenti (espandi tutti)

In estrema sintesi, le generazioni più anziane sono:

1) Quelle con il reddito relativo cresciuto di più (proprio grazie al sistema pensionistico che le ha protette dalla crisi, a scapito dei giovani);

2) Di gran lunga le più ricche, con un divario verso i giovani che è aumentato di svariate volte;

3) Le meno soggette (e di gran lunga) alla povertà.

La domanda è: quanto devi essere avido per chiedere ancora più risorse?

2) Di gran lunga le più ricche, con un divario verso i giovani che è aumentato di svariate volte;

Beh, questo che gli anziani siano piu' ricchi dei giovani è assolutamente normale. Ricordo che qui su nFA un redattore fece un post proprio su questo. Quello che vorrei vedere invece è la deviazione standard intorno a qui valori.

http://noisefromamerika.org/articolo/disuguaglianza-ricchezza-societ-uguali

( quando cerco, di regola non trovo nulla , capita anche a voi?)

Sì, Francesco, infatti scrivevo che il problema è la crescente divaricazione fra la ricchezza degli uni e degli altri, non il fatto che esista. Secondo i dati di banca d'Italia che avevo riportato qualche tempo fa:

La ricchezza dei giovani dal 1991 è diminuita del 76% mentre quella degli over 65 è aumentata di oltre il 50%. Anche i quarantenni se la passano tutt'altro che bene, con una perdita del 44%.