Titolo

Tito Boeri presidente dell'INPS

1 commento (espandi tutti)

In realta' un software per fare il calcolo della pensione gia' esiste, almeno per chi ha un account sul sito INPS, e si chiama CaRPe (Calcolo Retribuzione Pensionabile). Il calcolo e' possibile solo per date passate, dato che in futuro nessuno sa quali saranno i coefficienti di rivalutazione, quindi risponde al piu' alla domanda "che pensione avrei avuto se fossi andato in pensione ieri o in un giorno precedente". A quanto capisco, copre sia metodo contributivo che retributivo.

La versione piu' recente puo' essere scaricata a http://www.inps.it/portale/default.aspx?iMenu=1&iNodo=6910 (nella sezione "Per il Cittadino"). Per farlo funzionare, pero' bisogna essere un po' avventurosi (livello Lisbeth Salander, per intenderci). Tanto per cominciare, l'INPS avverte:

ATTENZIONE!!! ATTUALMENTE IL SOFTWARE, PER IL CALCOLO DELLA RETRIBUZIONE PENSIONABILE ED IPOTESI DI RATA DI PENSIONE – CARPE –, E’ UTILIZZABILE SOLO SE GIA’ IN POSSESSO DI UNA VERSIONE PRECEDENTE.”

Perche'? Perche', per ragioni misteriose, i geni che hanno preparato l'installer hanno omesso le librerie runtime, e l'INPS non dice dove trovarle (e, ovviamente, l'installer della versione precedente e' stato accuratamente rimosso!). Dopo un po' di ricerche, ho trovato una copia (forse piratata?) del runtime a http://www.italuil.it/intranet/userfile/file/Inps/carpe/RTE-NE51.exe .

Le peripezie non finiscono qui: una cosa da tenere presente e' che al momento della connessione con l'INPS la password deve essere introdotta da tastiera, non con un piu' comodo "copia-incolla". Questo e' detto solo in una delle pagine di help, e apparentemente e' fatto "per ragioni di sicurezza". Se uno fa il copia-incolla, ovviamente, il messaggio non e' "non si puo' fare copia-incolla" ma "utente non autenticato" (mica vorremo compromettere la sicurezza dicendo cos'e' realmente andato storto, no?).

Il resto della procedura e' relativamente intuitiva, anche se i messaggi d'errore sono spesso errati essi stessi (tipo: "M0013 - La DECORRENZA della PRESTAZIONE non puo' essere SUCCESSIVA al    ." (e finisce cosi', senza specificare a che data).

Se queste piccole cose sono di una qualche indicazione su quelle piu' grandi, penso che Tito Boeri abbia davanti a se' un lavoro simile a quello di Ercole con le stalle di Augia. In bocca al lupo!